«

»

Mag 28

Appuntamenti celesti di giugno 2019

Pianeti:

Prosegue per tutto il mese il periodo di buona visibilità per Giove e Saturno, facilmente individuabili per tutta la notte guardando verso Sud-Est. In particolare il miglior periodo per osservare Giove sarà il giorno 10 quando sarà in opposizione al Sole e per osservare la spettacolare macchia rossa (il gigantesco ciclone che da più di 300 anni imperversa sulla sua superficie) bisognerà fare le ore piccole, infatti sarà chiaramente visibile dopo le 2 del mattino del giorno successivo. Saturno invece ci mostrerà pienamente i suoi affascinanti anelli per tutto il tempo che vorremo osservarlo. Il giorno 23, Mercurio (Mag. +0,3) raggiungerà la massima elongazione dal Sole e sarà visibile per quasi un’ora sull’orizzonte Nord-Ovest subito dopo il tramonto.

 Allineamenti:

Giorno 18: guardando verso Sud-Est assisteremo all’allineamento di Giove con la Luna e Saturno, che proseguirà nei giorni successivi fino al 20 con la Luna che scavalcherà Saturno.

Congiunzioni:

Giorno 1: mezz’ora prima del sorgere del sole, volgendo lo sguardo verso Est potremo osservare Venere  in congiunzione con una sottilissima falce di Luna (calante)
Giorno 4: al tramontare del sole, a Nord-Ovest bassissima sull’orizzonte, potremo scorgere una sottilissima falce di Luna (crescente) in congiunzione con Mercurio
Giorno 5: sempre al tramontare del Sole e bassissima sull’orizzonte Nord-Ovest, la Luna questa volta sarà in compagnia di Marte
Giorno 16: dalle 23 guardando verso Sud la Luna sarà in compagnia di Giove
Giorni 17 e 18: Marte e Mercurio saranno vicinissimi sull’orizzonte Nord-Ovest e per chi fosse già in vacanza al mare li potrà riconoscere subito dopo aver ammirato il tramonto del sole nel mare

Transiti:

Il giorno 10 Giove sarà in opposizione al Sole e grazie ai transiti dei suoi satelliti sul pianeta nei giorni appena precedenti e successivi potremo verificare l’evento. Infatti l’ombra dei satelliti dapprima precederà gli stessi per poi seguirli dopo il giorno 10. È interessante osservare come la distanza tra i satelliti e la loro ombra in occasione dei transiti si sia ridotta nel corso dell’ultimo mese fino ad azzerarsi il giorno 10 per poi aumentare di nuovo nel senso opposto.
Giorno 5: assisteremo ad un doppio transito (Ganimede e Io) che inizierà alle ore 1:30 con l’ombra di Ganimede che apparirà sulla superficie di Giove, e terminerà alle ore 4:50 quando Io l’abbandonerà.
Giorno 8: alle 0:55 Europa, preceduto dalla sua ombra, inizierà il transito su Giove che terminerà alle 3:30
Giorno 13: alle 22:40  Io inizierà a transitare su Giove, seguito poi dalla sua ombra fino all’ 1:00 del giorno seguente

Cieli sereni

Vittorio