Conferenza di Astronomia

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 20 Marzo 2020
21:00 - 23:00

Luogo
Palazzo Leone da Perego

Categorie


Conferenza di Astronomia

LA RADIAZIONE COSMICA DI FONDO:

L’EVOLUZIONE  DELL’UNIVERSO RACCONTATA

DALLA LUCE DEL BIG BANG

Nel 1965 i due fisici americani A. Penzias e R. Wilson hanno fatto, accidentalmente, una scoperta che ha cambiato per sempre la nostra comprensione dell’evoluzione dell’Universo. Con la loro antenna hanno percepito l’eco del Big Bang: hanno sentito il segnale proveniente dalla prima luce emessa nell’Universo, quando ancora era un “neonato”. Oggi, 14 miliardi di anni dopo il Big Bang, guardando questa luce, abbiamo capito molte cose sulla struttura e sulla storia dell’Universo.
Nel corso di questo incontro vedremo cos’è la Radiazione Cosmica di Fondo e perché è così importante. Faremo cenno anche alle sonde spaziali che l’hanno studiata, fermandoci soprattutto alla missione Planck dell’Agenzia Spaziale Europea che ha fornito i dati più precisi sulla radiazione.

Relatore: Dr. Paola Battaglia

Università di Trieste – INAF

Ingresso libero

Chi è Paola Battaglia

Paola Battaglia si laurea in Fisica nel 2002 con una tesi di laurea sui radiometri a bordo del satellite Planck dedicato allo studio della Radiazione Cosmica di Fondo. 
Per 10 anni lavora presso la Thales Alenia Space di Milano seguendo lo sviluppo e la realizzazione dei radiometri di Planck e di strumenti a bordo di altre missioni spaziali (AGILE, LISA Pathfinder, Sentinel 3).
Nel 2012 riceve l’opportunità di tornare all’Università degli Studi di Milano per collaborare con il gruppo di Cosmologia Osservativa.

A ottobre 2014 inzia un dottorato di ricerca in Fisica presso l’Università degli Studi di Trieste con un progetto di dottorato legato alla missione Euclid dell’ESA che, a partire dal 2022, studierà il contenuto di materia ed energia oscura dell’Universo.

Dal 2019 è responsabile delle operazioni dello spettrofotometro ad infrarossi a bordo di Euclid.
Ha all’attivo 53 pubblicazioni su riviste internazionali; afferisce a INAF ed è membro della European Physical Society.
Nel tempo libero si dedica alla divulgazione dell’Astronomia in scuole, eventi e conferenze presso il Planetario di Milano. Dal 2006 è presidente del Circolo Astrofili di Milano.